instagram in Sanità - funzionamento algoritmo

Instagram per medici: come funzionano gli algoritmi e come utilizzarli

Negli ultimi anni, il funzionamento degli algoritmi di Instagram è diventato sempre più chiaro grazie alle spiegazioni dettagliate fornite dallo stesso CEO del social media, Adam Mosseri. Conoscere questi meccanismi è fondamentale per chiunque desideri avere successo sulla piattaforma, ma soprattutto per i professionisti della salute (come ginecologi, ortopedici, dentisti e psicologi) e per le aziende del settore sanitario, al fine di ottimizzare la propria visibilità e raggiungere i propri obiettivi di business. Vediamo come funzionano gli algoritmi di Instagram e come sfruttarli al meglio nel contesto sanitario.

Verifica dello stato del profilo di un professionista della salute

Il primo passo per “andare d’accordo” con gli algoritmi di Instagram è avere un profilo in salute, per questo è essenziale controllare lo stato del proprio profilo attraverso la sezione “Account Status” nelle impostazioni. Questo strumento consente di verificare la presenza di eventuali limitazioni che potrebbero ridurre la visibilità del tuo account. I parametri monitorati includono:

  • Contenuti rimossi: Instagram potrebbe aver rimosso post che violano le sue linee guida. Ad esempio, un ginecologo potrebbe aver pubblicato contenuti informativi sulla salute riproduttiva che, se fraintesi dall’algoritmo, potrebbero essere stati considerati inappropriati;
  • Elementi non consigliati: post che non vengono promossi da Instagram. Un ortopedico potrebbe aver condiviso esercizi di riabilitazione che, se mal etichettati, potrebbero non essere consigliati dall’algoritmo;
  • Contenuti mostrati più in basso nel feed: alcuni post potrebbero essere visualizzati meno frequentemente. Ad esempio, un dentista potrebbe notare che i post informativi sulla cura dei denti vengono visualizzati meno rispetto a quelli con immagini prima e dopo;
  • Opzioni di monetizzazione: verifica se puoi monetizzare i tuoi contenuti. Le aziende di dispositivi medici potrebbero voler utilizzare le opzioni di monetizzazione per promuovere nuovi prodotti;
  • Funzionalità limitate: controlla se ci sono funzioni che non puoi utilizzare. Ad esempio, se uno psicologo ha restrizioni sull’uso delle storie, questo potrebbe limitare fortemente la sua capacità di connettersi con il pubblico in tempo reale.

Se tutti i parametri sono segnati in verde, significa che il profilo è in salute e non c’è quindi nulla da fare. In caso contrario, è possibile fare appello e richiedere una revisione dei blocchi messi da Instagram, specialmente se ingiustificati. Ad esempio, un ginecologo potrebbe dover spiegare perché un post educazionale non dovrebbe essere considerato inappropriato.

Gli algoritmi di Instagram

Se fino a qualche anno fa si poteva parlare di un algoritmo Instagram, ad oggi il social utilizza invece diversi algoritmi per offrire un’esperienza personalizzata agli utenti. Nel contesto sanitario, conoscere questi algoritmi può aiutare a migliorare l’interazione con il pubblico e ad avere un successo concreto sulla piattaforma. In particolare, ad oggi è possibile contare su Instagram almeno 5 algoritmi:

  • per il feed;
  • per le stories;
  • per esplora;
  • un sistema di classificatori per i reel;
  • per il motore di ricerca.

Algoritmo del Feed

L’algoritmo del feed di Instagram si basa su:

  • Attività dell’utente: i post con cui interagisci, inclusi like, commenti e condivisioni. Queste interazioni aiutano Instagram a comprendere i tuoi interessi e a mostrarti ciò che potrebbe coinvolgerti maggiormente;
  • Informazioni sul post: numero di interazioni ricevute e velocità con cui avvengono. Un dentista potrebbe notare che i post con prima e dopo di trattamenti di sbiancamento dentale ricevono molte interazioni velocemente, quindi questi post saranno mostrati più frequentemente. A questo si aggiungono anche le informazioni sul contenuto stesso, come la data di pubblicazione e la località;
  • Informazioni sull’autore del post: frequenza di interazione con l’utente che ha pubblicato il contenuto. Instagram tiene conto delle persone che hanno già interagito con quella persona nelle ultime settimane.

Per i professionisti sanitari, è cruciale pubblicare nel feed contenuti che stimolino interazioni. Ad esempio, un ginecologo potrebbe condividere infografiche educative sulla salute femminile, mentre un ortopedico potrebbe pubblicare video dimostrativi di esercizi riabilitativi.

Prima di pubblicare contenuti è quindi fondamentale chiedersi:

  • Quanto è probabile che questo contenuto riceva mi piace o commenti?
  • Quanto è probabile che le persone spendano del tempo per leggerlo/guardarlo?
  • È un contenuto da salvare o sul quale tornare più tardi?
  • È in linea con ciò che i miei follower vogliono vedere?

Algoritmo delle Storie

L’algoritmo delle storie Instagram valuta:

  • Storico delle visualizzazioni: frequenza con cui visualizzi le storie di un account;
  • Storico delle interazioni: frequenza delle interazioni con le storie;
  • Vicinanza: relazione complessiva con l’autore (Instagram valuta la probabilità che vi siano legami di parentela o amicizie).

Per aumentare le visualizzazioni e le interazioni nelle stories di Instagram, i professionisti della salute possono:

  • Geolocalizzare le storie: per raggiungere un pubblico locale, un professionista della salute può geotaggare le sue storie inserendo il luogo esatto in cui è collocato il proprio studio medico;
  • Utilizzare sticker interattivi: perfetti per stimolare l’interazione in maniera naturale. Ad esempio, un dentista può utilizzare sondaggi sulle abitudini di igiene orale invitando i follower a partecipare;
  • Creare appuntamenti regolari: uno psicologo potrebbe organizzare sessioni settimanali di meditazione guidata esclusivamente tramite storie.

Algoritmo di Esplora

L’algoritmo di Esplora si concentra su:

  • Informazioni sul post: popolarità e livello di interazione. Ad esempio, un video di un ortopedico su come prevenire infortuni sportivi che riceve molti like e commenti sarà mostrato a più utenti;
  • Attività su Esplora: contenuti con cui hai interagito in precedenza. Se un utente ha mostrato interesse per post di ginnastica riabilitativa, vedrà più contenuti simili;
  • Interazione con l’autore: frequenza di interazioni passate. Se un ginecologo ha avuto molte interazioni da determinate persone, i suoi contenuti appariranno più frequentemente nella sezione Esplora proprio a quelle stesse persone. I contenuti in Esplora, infatti, spesso sono di persone sconosciute ma con cui magari hai già interagito in passato attraverso altri contenuti;
  • Informazioni sull’autore: numero di interazioni che l’autore ha ricevuto.

Il contenuto su Esplora può aiutare a raggiungere nuovi pazienti, per questo all’interno delle strategie di Marketing Sanitario è fondamentale tenerne conto.

Algoritmo dei Reel

I reel sono particolarmente efficaci per scoprire nuovi contenuti. Il sistema di classificatori dei reel valuta:

  • Interazioni passate e recenti: like, commenti e condivisioni lasciate ai contenuti;
  • Informazioni sul reel: contenuto (traccia audio e immagini) e popolarità del video;
  • Informazioni sull’autore: numero di follower e livello di coinvolgimento.

Professionisti della salute e aziende devono cercare di creare reel di alta qualità che mostrano procedure mediche, testimonianze di pazienti o consigli di salute, utilizzando hashtag pertinenti per aumentare la visibilità. Ad oggi i reel sono senza dubbio i contenuti più efficaci su Instagram, per questo all’interno di un buon piano editoriale si dovrebbe prediligere tale formato.

Inoltre, su Instagram è importante evitare di inserire Reel:

  • di bassa qualità e risoluzione;
  • già utilizzati in precedenza;
  • con watermark esterni;
  • con una grande maggioranza di immagini;
  • con i bordi;
  • totalmente ricoperti da testo.

Questi elementi potrebbero influire sulla scelta di Instagram di mostrare o meno il contenuto.

Marketing Sanitario: evitare lo Shadow Ban su Instagram

Lo Shadow Ban è una limitazione “invisibile” da parte di Instagram, che potrebbe decidere improvvisamente di importi delle restrizioni nella sezione Esplora e in quella relativa agli hashtag, riducendo drasticamente la visibilità dei tuoi contenuti. Queste restrizioni possono essere causate da:

  • Violazioni delle norme della community: ad esempio, un post di un ginecologo su argomenti sensibili potrebbe essere erroneamente considerato inappropriato (come abbiamo già evidenziato in precedenza);
  • Engagement falsi: acquistare like o follower può portare a restrizioni;
  • Uso di hashtag bannati: alcuni hashtag potrebbero essere vietati e se utilizzati potrebbero portare a delle restrizioni;
  • Comportamenti spam: uso eccessivo di hashtag (più di 30 in un singolo post) o messaggi copia e incolla nei DM;
  • Utilizzo di software non autorizzati: strumenti di terze parti che violano i termini di Instagram.

Per evitare lo Shadow Ban, è fondamentale rispettare le linee guida di Instagram e mantenere un comportamento autentico e professionale.

Strategie per aumentare la visibilità

Ecco alcuni consigli per migliorare la visibilità su Instagram:

  • Controllare lo stato dell’account: assicurarsi che non ci siano blocchi o limitazioni;
  • Pubblicare contenuti originali e interessanti: evitare di postare contenuti già pubblicati e cercare di comprendere le esigenze dei propri follower;
  • Collaborare con altri creator: creare collaborazioni con altri professionisti della salute permette di ampliare la portata di persone raggiunte. Ad esempio, un dentista potrebbe collaborare con un nutrizionista per parlare dell’importanza della dieta nella salute orale;
  • Far attivare le notifiche: incoraggiare i follower ad attivare le notifiche per non perdere nessun post;
  • Monitorare gli insight: analizzare i dati per comprendere meglio cosa funziona e cosa no;
  • Scegliere i momenti giusti per postare: pubblicare quando i follower sono più attivi;
  • Utilizzare geolocalizzazione, keyword e hashtag: per aumentare la rilevanza dei post;
  • Adottare i trend in corso ma personalizzandoli: utilizzare trend e sfide attuali per rimanere rilevanti, ma sempre utilizzandoli in maniera appropriata e personale.

In conclusione, comprendere e utilizzare gli algoritmi di Instagram è essenziale per i professionisti della salute e le aziende che lavorano nel mondo sanitario. Con una strategia ben pianificata, è possibile migliorare significativamente la visibilità e l’engagement, raggiungendo un pubblico più ampio e interessato.

 

Dott. Enrico Rudello - Marketing Sanitario

Autore

Dott. Enrico Rudello

Consulente in Marketing Sanitario

Sono Enrico Rudello, un Consulente in Marketing Sanitario specializzato nella comunicazione nel settore sanitario. Utilizzando i diversi canali di comunicazione aiuto le strutture sanitarie a migliorare la loro visibilità e a distinguersi nel mercato.

La mia Missione è sviluppare strategie efficaci, progettando siti web, la gestione dei canali social, attività di awarenessposizionamento su Google per strutture sanitarie. Ho collaborato con diverse realtà sanitarie, tra cui poliambulatori, studi dentistici, case di cura, strutture pubbliche e private in tutta Italia.

Il mio Obiettivo è ottenere risultati concreti per i nostri clienti attraverso un approccio professionale.