Analizzare i dati delle Stories di Instagram

Instagram insights in sanità: come interpretare e utilizzare i dati nel Marketing Sanitario

Per i professionisti del settore sanitario, Instagram può essere un luogo dalle enormi potenzialità per connettersi con il proprio pubblico e promuovere i propri servizi. Ginecologi, ortopedici, dentisti, psicologi, cliniche e aziende possono trarre enormi benefici dall’analisi approfondita degli Insights di Instagram, ovvero strumenti che permettono di comprendere il comportamento dei follower e valutare l’efficacia delle strategie di Marketing Sanitario adottate. Vediamo, quindi, come interpretare e utilizzare i dati di Instagram per ottenere risultati concreti.

Instagram per la sanità: analisi dei dati generali

I dati generali offrono una panoramica completa delle prestazioni di un account Instagram, includendo i numeri di post, storie e campagne sponsorizzate. Questa analisi è fondamentale per valutare l’andamento del profilo nel tempo e confrontare i dati con periodi precedenti.

Dati da analizzare:

  • Pubblico raggiunto: misura la percentuale di utenti unici che hanno visto i tuoi contenuti rispetto al totale dei follower. Ad esempio, una clinica odontoiatrica può utilizzare questo dato per capire quanto efficacemente le sue campagne di prevenzione raggiungono i pazienti locali;
  • Click Through Rate (CTR): questo indicatore mostra il rapporto tra i click sul link in bio e le visite al profilo. Per un ortopedico, un CTR alto potrebbe indicare che i post informativi sui trattamenti stanno portando traffico al sito web della clinica;
  • Call To Action (CTA): è importante analizzare le azioni eseguite dagli utenti sulle tue CTA. Un esempio potrebbe essere un ginecologo che utilizza CTA per promuovere appuntamenti per screening preventivi e valuta quali messaggi ottengono maggior risposta;
  • Conversione follower: rappresenta il rapporto tra nuovi follower e le visite al profilo. Un’azienda di dispositivi medici potrebbe utilizzare questo dato per valutare l’efficacia delle sue campagne promozionali;
  • Dati sul traffico: media delle impression, copertura e visite al profilo. Un dentista potrebbe analizzare i picchi di traffico per identificare quali post educativi generano maggior interesse;
  • Dati di crescita: includono nuovi follower, follower persi e nuovi post. Uno psicologo può monitorare questi dati per capire se le sue pubblicazioni su benessere mentale stanno attirando un pubblico crescente;
  • Dati sull’audience: informazioni su genere, età, geo-localizzazione e distribuzione dei follower. Un professionista della salute può utilizzare questi dati per garantire che i contenuti raggiungano il target demografico desiderato.

Instagram per medici: analisi dei dati dei Post

Questa analisi si focalizza sugli insight ottenuti dai singoli post, dai caroselli e dai Reel. Comprendere l’interazione degli utenti con questi contenuti è essenziale per ottimizzare le strategie di pubblicazione.

Dati da analizzare:

  • Engagement Rate: misura il coinvolgimento degli utenti con i contenuti. Per esempio, un ortopedico potrebbe utilizzare questo dato per valutare l’interesse generato dai post sui benefici dell’esercizio fisico post-operatorio;
  • Reach Engagement Rate: simile al precedente, ma calcolato sulla copertura totale. Un dentista potrebbe monitorare questo dato per capire se i video educativi sui trattamenti dentali stanno raggiungendo un pubblico più ampio;
  • Dati relativi al traffico: copertura dei post in base all’orario e al giorno di pubblicazione. Uno psicologo può utilizzare questi dati per ottimizzare il timing delle pubblicazioni di contenuti motivazionali;
  • Attrazione: indica quante volte i post devono essere visti per generare un’interazione;
  • Dati relativi alla crescita: monitorano copertura, visite al profilo e nuovi follower. Un ortopedico può analizzare questi dati per vedere se i contenuti sui trattamenti chirurgici stanno attirando nuovi pazienti;
  • Dati relativi al trend: analizzano la visibilità media dei post. Un’azienda di dispositivi medici potrebbe osservare questi trend per capire quali innovazioni suscitano maggior interesse;
  • Dati relativi alla durata dei Reel: riproduzione vs durata e interazioni vs durata. Uno psicologo potrebbe utilizzare questi dati per ottimizzare la durata dei video su tecniche di rilassamento.
  • Differenza tra visualizzazioni e riproduzioni: un ortopedico può usare questi dati per capire se i video dimostrativi di esercizi vengono guardati interamente o solo in parte;
  • Watch Time: tempo medio di visualizzazione dei video;
  • Retention: percentuale di utenti che guardano i video fino alla fine. Un’azienda di dispositivi medici può usare questo dato per ottimizzare i video dimostrativi dei prodotti;
  • Dati relativi alla visibilità e alla community: like, commenti e salvataggi. Un dentista potrebbe osservare quali post su igiene orale generano maggior interazione;
  • Dati relativi all’obiettivo vendita: copertura, visite al profilo, click sul link in Bio;
  • Attention Rate: misura l’attenzione degli utenti sui contenuti. Un ginecologo potrebbe valutare questo dato per capire quali argomenti di salute femminile mantengono alta l’attenzione.

Instagram per professionisti della salute: analisi dei dati delle Stories

Le storie di Instagram sono uno dei mezzi più potenti per connettersi con il pubblico e, rispetto ad altri contenuti come post singoli, caroselli o reel pubblicati nel feed, le storie hanno una durata di sole 24h e sono dunque il contenuto che dovrebbe essere realizzato con maggiore frequenza. Analizzare i dati delle storie aiuta a capire meglio cosa attira l’attenzione e mantiene l’interesse degli utenti.

Dati da analizzare:

  • Open Rate: numero di volte che una storia è stata aperta rispetto al totale delle visualizzazioni;
  • Trend Open Rate: analizza come il numero di aperture delle storie varia nel tempo. Un dentista potrebbe usare questo dato per ottimizzare la frequenza delle pubblicazioni;
  • Skip Rate: percentuale di utenti che saltano una storia senza guardarla fino alla fine. Un’azienda di dispositivi medici potrebbe usare questo dato per migliorare i contenuti delle storie promozionali;
  • Retention Rate: percentuale di utenti che continuano a guardare una storia dopo averla aperta. Un ortopedico potrebbe valutare questo dato per vedere quanto i pazienti sono interessati alle storie che propone;
  • Re-play Rate: percentuale di volte che una storia è stata riguardata. Uno psicologo può monitorare questo dato per vedere quali storie motivazionali gli utenti trovano più utili;
  • Media visualizzazioni per utente: numero medio di visualizzazioni per ogni utente;
  • Storie migliori e peggiori: identificazione delle storie con i migliori e peggiori risultati. Un ginecologo può analizzare questi dati per capire quali temi sono più coinvolgenti;
  • Costanza: frequenza con cui le storie vengono pubblicate;
  • Traffico generato dalle storie: include impression, visualizzazioni e risposte in direct.

Quando analizzare gli Insight di Instagram nel Marketing Sanitario

La frequenza di analisi dei dati è soggettiva, ma ecco alcuni utili consigli:

  • Analisi completa dei dati generali: una volta al mese. Uno psicologo può fare ad esempio un’analisi mensile per valutare l’efficacia complessiva delle campagne di sensibilizzazione;
  • Analisi veloce basata sull’obiettivo: ogni settimana. Un ortopedico può fare una revisione settimanale per valutare l’impatto delle storie;
  • Analisi dei contenuti: dopo due ore dalla pubblicazione per una prima idea di efficacia, con dati più definitivi dopo tre giorni. Un dentista può usare questa metodologia per monitorare l’impatto immediato e a breve termine delle nuove pubblicazioni.

Instagram e Marketing Medicale: vantaggi e svantaggi dell’analisi dei dati in tempo reale

Vantaggi

  • Monitoraggio continuo: permette di mantenere il polso della situazione. Un’azienda di dispositivi medici può ad esempio intervenire tempestivamente per ottimizzare le campagne;
  • Interventi tempestivi: consente di apportare modifiche rapide. Un ortopedico può aggiustare immediatamente una strategia di contenuti in base ai dati raccolti;
  • Adattamento ai trend: facilita la possibilità di seguire i trend e le fasi dell’algoritmo. Un ginecologo può adeguare i contenuti per massimizzare la visibilità durante i picchi di interesse.

Svantaggi

  • Concentrazione su metriche sbagliate: il rischio di focalizzarsi troppo su dati non rilevanti. Un professionista della salute potrebbe perdersi dietro a vanity metrics piuttosto che a dati utili per la crescita;
  • Difficoltà nel rispettare un piano editoriale: l’attenzione ai dati in tempo reale può distogliere l’attenzione dal piano editoriale già programmato;
  • Perdita di vista degli obiettivi a lungo termine: l’eccessiva attenzione ai dati immediati può far perdere di vista gli obiettivi strategici. Un professionista della salute dovrebbe infatti cercare di bilanciare le analisi in tempo reale con la visione a lungo termine.

In conclusione, gli Insights di Instagram sono strumenti indispensabili per ottimizzare la presenza sul social network, specialmente nel settore sanitario. Analizzando i dati generali, dei post e delle storie, i professionisti della salute possono acquisire una comprensione approfondita della loro audience e migliorare le strategie di contenuto. Questi dati permettono di sviluppare campagne più mirate ed efficaci che aiutano a raggiungere e coinvolgere meglio i pazienti e i clienti.

Dott. Enrico Rudello - Marketing Sanitario

Autore

Dott. Enrico Rudello

Consulente in Marketing Sanitario

Sono Enrico Rudello, un Consulente in Marketing Sanitario specializzato nella comunicazione nel settore sanitario. Utilizzando i diversi canali di comunicazione aiuto le strutture sanitarie a migliorare la loro visibilità e a distinguersi nel mercato.

La mia Missione è sviluppare strategie efficaci, progettando siti web, la gestione dei canali social, attività di awarenessposizionamento su Google per strutture sanitarie. Ho collaborato con diverse realtà sanitarie, tra cui poliambulatori, studi dentistici, case di cura, strutture pubbliche e private in tutta Italia.

Il mio Obiettivo è ottenere risultati concreti per i nostri clienti attraverso un approccio professionale.