Pubblicare su Instagram: frequenza, formati, contenuti e strategie

Instagram in sanità, strategie di pubblicazione per professionisti della salute

Quando si tratta di gestire un profilo Instagram professionale nel settore sanitario, come nel caso di ginecologi, ortopedici, dentisti, psicologi e aziende sanitarie, una delle domande più frequenti riguarda il tipo di post da condividere e la giusta frequenza di pubblicazione. Sebbene non esista una formula magica per garantire una visibilità ottimale, ci sono strategie nel marketing sanitario consolidate consigliate dagli esperti del settore e dallo stesso CEO di Instagram. Ecco quali sono e come utilizzarle a proprio vantaggio.

Frequenza di pubblicazione su Instagram per professionisti della salute

La frequenza ideale di pubblicazione su Instagram dipende da diversi fattori, come il target del proprio pubblico, il tipo di contenuti e le risorse disponibili. Secondo Adam Mosseri, CEO di Instagram, una buona linea guida generale potrebbe essere quella di pubblicare 2 post nel feed a settimana e 2 stories al giorno. Tuttavia, questa è solo una base di partenza e può essere adattata in base alle proprie necessità. L’unica certezza è che, nello scegliere la giusta frequenza di pubblicazione, è importante considerare e mantenere sempre alcune caratteristiche fondamentali. Quali? Vediamole.

Costanza e regolarità

La costanza è fondamentale per mantenere il pubblico coinvolto. Per i professionisti della sanità, mantenere una presenza regolare su Instagram aiuta a costruire fiducia e credibilità, fondamentali per convertire i follower in clienti o pazienti. Ad esempio, un dentista potrebbe decidere di pubblicare contenuti educativi sui benefici dell’igiene orale ogni lunedì e testimonianze dei pazienti ogni giovedì. Questo non solo crea aspettative tra i follower, ma anche una routine che li tiene coinvolti nel lungo tempo.

Qualità sopra quantità

La qualità dei contenuti deve sempre avere la precedenza sulla quantità. Per un ortopedico, questo potrebbe significare pubblicare post dettagliati su tecniche di riabilitazione o successi post-operatori con video di alta qualità, piuttosto che pubblicare frequentemente contenuti generici e poco informativi. Le immagini e i video devono essere ben prodotti, e le informazioni fornite devono essere accurate e utili. Meglio poco ma buono, piuttosto che tanto ma di scarso valore.

Osservazione del pubblico

Monitorare il comportamento dei follower è essenziale per capire cosa funziona meglio. Un ginecologo potrebbe notare che i post con infografiche su argomenti come la salute prenatale ricevono più interazioni rispetto a semplici foto. Utilizzare strumenti di analisi come le Instagram Insights può aiutare a identificare quali tipi di post generano maggiore engagement e a quale orario i follower sono più attivi. Osserva le azioni del tuo pubblico e agisci di conseguenza.

Feedback e adattamento

Ascoltare il feedback dei follower attraverso commenti e interazioni è cruciale per migliorare la strategia di pubblicazione. Ad esempio, se i follower di uno psicologo suggeriscono di approfondire argomenti specifici (come ad esempio la gestione dell’ansia) è importante prendere in considerazione questi suggerimenti e adattare i contenuti di conseguenza. Rispondere ai commenti e interagire con il pubblico mostra attenzione e cura, aumentando la fiducia e il coinvolgimento.

Strategie di pubblicazione su Instagram nel Marketing Sanitario

Ma entriamo ora nello specifico della pubblicazione nei due spazi più importanti di Instagram: le stories e il feed, entrambi fondamentali per ottenere successo sulla piattaforma.

Stories

Le stories hanno una durata di 24 ore e sono un ottimo strumento per mantenere un contatto quotidiano con i follower. Per un’azienda di dispositivi medici, questo potrebbe significare pubblicare stories su nuovi prodotti, eventi aziendali, o testimonianze di medici che utilizzano i loro dispositivi. Le stories possono includere sondaggi, quiz o domande per aumentare l’interazione. Si tratta di uno spazio che, se utilizzato strategicamente, può essere fondamentale per convertire i follower in clienti. Come già accennato, partire dalla pubblicazione di almeno 2 stories al giorno è un’ottima base.

Feed

Una buona base di partenza per il feed è pubblicare 2 post a settimana. Tuttavia, per un obiettivo di crescita iniziale, potrebbe essere utile pubblicare più frequentemente, ad esempio 5 volte a settimana, per poi stabilizzarsi su una frequenza più moderata. Un fisioterapista potrebbe iniziare pubblicando tutorial video su esercizi specifici più frequentemente all’inizio, per poi passare a una frequenza di mantenimento con post di aggiornamento e successi dei pazienti.

Formati Instagram: quali utilizzare e come

Instagram non è più solo una piattaforma per la condivisione di foto, ma un ambiente di intrattenimento completo. Per avere successo, è fondamentale diversificare i contenuti giocando con i diversi formati a disposizione ma mantenendo sempre un’attenzione particolare ai video.

Reel

I reel sono molto apprezzati e in grado di generare maggiore visibilità e interazione. Ad oggi sono il formato indubbiamente più efficace per raggiungere un ampio pubblico. Un esempio concreto per un dentista potrebbe essere un reel che mostra il prima e dopo di un trattamento ortodontico, spiegando brevemente il processo. Questo tipo di contenuto non solo è informativo ma anche visivamente coinvolgente poiché tende a catturare facilmente l’attenzione degli utenti.

Caroselli informativi

I caroselli, ovvero post con più immagini scorrevoli, sono ottimi per generare commenti e approfondimenti, da utilizzare soprattutto per contenuti educativi e informativi. Un esempio per un ginecologo potrebbe essere un carosello che spiega le fasi del ciclo mestruale, con ogni slide dedicata a una fase specifica e informazioni pertinenti. Questo formato permette di fornire informazioni dettagliate in modo visivamente accattivante e facile da comprendere.

Immagini singole

Al contrario di quanto si possa pensare, le immagini singole sono ancora efficaci, specialmente se di alta qualità. Per un’azienda di dispositivi medici, un’immagine di un nuovo prodotto con una descrizione dettagliata delle sue caratteristiche può attirare l’attenzione dei professionisti del settore. Le immagini devono essere professionali e ben curate per trasmettere un senso di affidabilità e qualità.

Social Media in sanità: l’importanza dell’ottimizzazione di Caption e CTA su Instagram

Oltre ai contenuti specifici all’interno di ogni post, è importante ricordare che anche le didascalie (caption) e le Call To Action (CTA) sono fondamentali per aumentare l’engagement su Instagram.

Caption

La prima cosa da sapere è che le caption corte tendono a generare più engagement, poiché gli utenti di Instagram tendono generalmente ad avere poca voglia di leggere, preferendo di gran lunga le immagini. Per esempio, un ortopedico potrebbe usare una caption breve e incisiva come “Prevenzione delle fratture: esercizi per rafforzare le ossa”, accompagnata da un video dimostrativo. Tuttavia, è importante sperimentare diverse lunghezze e stili per capire cosa preferiscono i propri utenti.

Call To Action

Utilizzare CTA chiare e precise è fondamentale. Un esempio concreto potrebbe essere un dentista che conclude un post su tecniche di igiene orale con una CTA come “Scopri di più sul nostro blog” o “Prenota la prima visita gratuita oggi stesso”. Questo tipo di CTA guida i follower verso un’azione specifica, aumentando l’engagement e aumentando le possibilità di convertire i follower in pazienti.

Strumenti per la programmazione dei contenuti nel Marketing Sanitario

Per chi gestisce più profili Instagram, o non ha molto tempo a disposizione per farlo, l’utilizzo di strumenti di programmazione può essere estremamente utile. Questi strumenti permettono di pianificare e automatizzare le pubblicazioni, risparmiando tempo e migliorando l’efficienza. Vediamo quali sono i pro e i contro di tali strumenti e, soprattutto, i migliori del momento.

Vantaggi degli strumenti di programmazione

  • Pianificazione dei post: possibilità di creare e programmare post in anticipo;
  • Gestione del calendario editoriale: visualizza e organizza i post in un unico luogo per una strategia di contenuti a lungo termine (piano editoriale). Un ginecologo potrebbe utilizzare questo strumento per pianificare post legati alle diverse fasi della gravidanza, assicurandosi che i contenuti siano pubblicati in modo tempestivo e coerente;
  • Analisi delle prestazioni: monitoraggio delle metriche di successo e dell’engagement, per valutare l’andamento della strategia;
  • Collaborazione e approvazione: funzionalità aggiuntive per i team che lavorano insieme che permettono di facilitare la collaborazione sui contenuti. Un’azienda di dispositivi medici può avere un team che collabora alla creazione dei contenuti, con diverse persone che contribuiscono e approvano i post prima della pubblicazione.

Svantaggi degli strumenti di programmazione

  • Limitazioni di funzionalità: alcuni strumenti di terze parti potrebbero non offrire tutte le funzionalità di Instagram. Ad esempio, potrebbero non supportare la pubblicazione di storie o la gestione dei messaggi diretti;
  • Rischio di errore: l’eventuale programmazione errata può portare a errori di pubblicazione. È importante verificare sempre l’accuratezza delle informazioni e l’orario di pubblicazione;
  • Mancanza di reattività: pianificare in anticipo potrebbe ridurre la capacità di rispondere tempestivamente alle interazioni e alle tendenze di Instagram. Ad esempio, una notizia importante o una tendenza emergente nel settore sanitario potrebbe richiedere una risposta immediata che non può essere pianificata in anticipo;
  • Problemi di visibilità: i post programmati potrebbero sembrare meno autentici, influenzando negativamente l’engagement. I follower potrebbero percepire una mancanza di interazione reale se tutti i contenuti sono programmati e non c’è una presenza attiva dell’utente.

Migliori strumenti per la pianificazione dei contenuti

Oltre alle possibilità offerte dalla stessa app di Instagram e dalla Business Suite, ci sono molteplici strumenti gratuiti e a pagamento consigliati per la pianificazione dei contenuti:

  • Postpickr (gratuito): ideale per chi è alle prime armi e necessita di uno strumento semplice ed efficace;
  • Socialchamp (gratuito): ottimo per la programmazione e gestione di contenuti su più piattaforme social;
  • Buffer (gratuito): offre funzioni basilari di pianificazione e analisi, adatto a piccole attività o singoli professionisti;
  • Later (a pagamento): uno strumento completo che offre funzioni avanzate di pianificazione e analisi;
  • SocialPilot (a pagamento): un’opzione solida per aziende che gestiscono più profili e necessitano di funzioni avanzate di analisi e gestione;
  • Loomly (a pagamento): ideale per team che necessitano di funzionalità di collaborazione e approvazione.

In conclusione, una strategia di pubblicazione su Instagram, efficace per il settore sanitario, richiede costanza, qualità nei contenuti e un’attenta analisi del proprio pubblico. Con una strategia ben pianificata, i professionisti del settore sanitario possono costruire una forte presenza su Instagram, raggiungendo e coinvolgendo un pubblico più ampio e consolidando la loro reputazione professionale.

Dott. Enrico Rudello - Marketing Sanitario

Autore

Dott. Enrico Rudello

Consulente in Marketing Sanitario

Sono Enrico Rudello, un Consulente in Marketing Sanitario specializzato nella comunicazione nel settore sanitario. Utilizzando i diversi canali di comunicazione aiuto le strutture sanitarie a migliorare la loro visibilità e a distinguersi nel mercato.

La mia Missione è sviluppare strategie efficaci, progettando siti web, la gestione dei canali social, attività di awarenessposizionamento su Google per strutture sanitarie. Ho collaborato con diverse realtà sanitarie, tra cui poliambulatori, studi dentistici, case di cura, strutture pubbliche e private in tutta Italia.

Il mio Obiettivo è ottenere risultati concreti per i nostri clienti attraverso un approccio professionale.